Metodi naturali per migliorare la tua dieta senza sacrifici

Scopri come piccoli cambiamenti possono portare grandi benefici alla tua salute senza rinunce

Share your love

  • Evento il 18 maggio: percorso tra musei chiusi e dimenticati di Forlì, organizzato da Riccardo Helg
  • Restauro dell'opera San Francesco che Riceve le Stigmate di Guercino, promosso da un nuovo comitato
  • Notte Europea dei Musei: apertura straordinaria della Rocca di Caterina e spettacoli di luci fino alle 22:30
  • Touring Club Forlì: itinerario alla scoperta del Rinascimento, guidato da Marco Viroli

Il 18 maggio, Forlì sarà teatro di un affascinante viaggio alla scoperta del potenziale museale della città. Questo percorso, organizzato in occasione della Giornata Internazionale dei Musei (ICOM), si propone di approfondire le vicende dei principali luoghi della cultura forlivesi. L’iniziativa, curata da Riccardo Helg, candidato al Consiglio comunale per la lista del Partito Democratico, prevede un itinerario in quattro tappe tra musei chiusi e dimenticati, da Palazzo Gaddi a Palazzo del Merenda.

«Davanti ai portoni chiusi, apriremo una prospettiva sul futuro, evidenziando la necessità di programmazione, tutela, conoscenza e accessibilità del patrimonio storico, artistico e bibliotecario forlivese», ha dichiarato Helg. Il percorso vedrà la partecipazione di studiosi, operatori museali ed esperti, nonché del candidato sindaco del centrosinistra, Graziano Rinaldini. La partecipazione è libera e il ritrovo è fissato per le ore 10:15 in Corso Garibaldi 96.

Il Restauro dell’Opera “San Francesco che Riceve le Stigmate”

A Forlì è stato recentemente presentato il Comitato per il restauro dell’opera “San Francesco che Riceve le Stigmate”, una tela dipinta nel 1651 da Giovanni Francesco Barbieri, noto come il Guercino. L’opera, conservata nella prima cappella sinistra della chiesa di Santa Maria in Schiavonia, è di grande importanza artistica e storica.

Il Comitato, composto da membri della Diocesi di Forlì-Bertinoro e dall’associazione culturale Metropolis, ha sottolineato l’urgenza dell’intervento. «Il restauro è non rinviabile per l’importanza del dipinto e per migliorarne lo stato di conservazione», ha affermato don Nino Nicotra, presidente del Comitato. Il restauro sarà effettuato all’interno del complesso parrocchiale, riducendo così costi, tempi e rischi.

La conferenza stampa di presentazione del progetto si è tenuta il 17 maggio nella chiesa di Schiavonia, alla presenza di mons. Livio Corazza, vescovo di Forlì-Bertinoro, e di altri membri del Comitato. «Inizia oggi un percorso che apre all’intera comunità, invitando singoli cittadini e imprese locali a concorrere alla raccolta fondi per recuperare la tela al suo antico splendore», ha concluso Marco Colonna, presidente dell’associazione culturale Metropolis.

La Notte Europea dei Musei a Forlì

Il 18 maggio, Forlì ospiterà la ventesima edizione della Notte Europea dei Musei, un evento promosso dal Consiglio d’Europa e dal Ministero della Cultura. Questa manifestazione unisce arte e spettacolo in un unico evento serale, offrendo ai cittadini e ai turisti l’opportunità di scoprire le ricchezze del patrimonio culturale della città.

L’Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Servizio Cultura Turismo e Legalità del Comune di Forlì, ha organizzato un’apertura straordinaria serale della Rocca di Caterina, accessibile fino alle ore 22:30. La Rocca sarà animata da spettacoli di luci e installazioni luminose, creando un’atmosfera incantata lungo i camminamenti di ronda. Inoltre, il gruppo musicale “Lympha Trio” si esibirà in un concerto coinvolgente alle ore 20:30, con melodie di arpa celtica, violino e flauto.

Anche il Museo Civico San Domenico parteciperà all’evento con una speciale apertura serale della mostra “Preraffaelliti. Rinascimento Moderno”. I visitatori potranno approfittare di due visite guidate, al costo di €5,00 a persona, che partiranno alle ore 20:40 e 21:00. Il biglietto d’ingresso alla mostra consente anche la visita alle collezioni civiche del Museo Civico.

Il Touring Club Forlì alla Scoperta dei Luoghi del Rinascimento

Il Touring Club di Forlì ha organizzato un itinerario alla scoperta dei luoghi del Rinascimento, guidato da Marco Viroli, noto scrittore, poeta e giornalista. Nato a Forlì nel 1961, Viroli ha una lunga carriera nella direzione artistica e nell’organizzazione di eventi culturali. Dal 2004 è scrittore ed editor per la casa editrice «Il Ponte Vecchio» di Cesena e ha pubblicato numerosi saggi storici di successo.

L’itinerario proposto dal Touring Club offre un’opportunità unica per esplorare i tesori nascosti della città, con particolare attenzione ai monumenti e ai musei civici. Viroli, insieme a Gabriele Zelli, ha pubblicato diverse guide e saggi storici che documentano la ricca storia di Forlì e della Romagna. Tra le sue opere più note figurano “Caterina Sforza. Leonessa di Romagna” e “La Rocca di Ravaldino in Forlì”.

I Nostri Consigli di Viaggio

Per i viaggiatori occasionali, consigliamo di approfittare delle aperture straordinarie durante la Notte Europea dei Musei per scoprire le meraviglie nascoste di Forlì. Partecipare a eventi come questi non solo arricchisce la propria conoscenza culturale, ma offre anche un’esperienza unica e coinvolgente.

Per i viaggiatori esperti, suggeriamo di esplorare i percorsi meno battuti e di partecipare a itinerari guidati come quello proposto dal Touring Club. Questi percorsi offrono una visione approfondita della storia e della cultura locale, arricchendo il viaggio con dettagli e aneddoti che solo esperti del settore possono fornire.

In conclusione, Forlì offre un ricco patrimonio culturale che merita di essere riscoperto e valorizzato. Che siate viaggiatori occasionali o esperti, c’è sempre qualcosa di nuovo e affascinante da scoprire in questa città storica. Buon viaggio!


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 916

One comment

  1. Sabrina85: “Finalmente si torna a parlare di cultura! Forlì ha bisogno di eventi così per rilanciare il patrimonio che troppo spesso dimentichiamo. Bravi tutti!”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *