Amsterdam e la sua battaglia contro l’overtourism: un cambio di rotta necessario

Come la capitale olandese sta reinventando il turismo per preservare la sua essenza

Share your love

  • Limitazione alla costruzione di nuovi hotel per mantenere il numero di pernottamenti turistici annui sotto i 20 milioni.
  • Introduzione di politiche per ridurre il numero di grandi navi da crociera e il divieto di consumo di cannabis nelle strade, promuovendo un turismo più rispettoso.
  • Confronto con altre città come Venezia e Barcellona che adottano misure simili, sottolineando una tendenza globale verso la ricerca di un equilibrio sostenibile nel turismo.

Amsterdam, la capitale dei Paesi Bassi, ha intrapreso una serie di misure drastiche per combattere l’overtourism, un fenomeno che negli ultimi anni ha messo a dura prova la vivibilità della città per residenti e visitatori. La decisione più recente e significativa è stata quella di vietare la costruzione di nuovi hotel all’interno della città. Questa mossa, annunciata dal consiglio comunale, mira a mantenere il numero di pernottamenti turistici annui al di sotto dei 20 milioni, un tetto che la città ha spesso superato negli anni passati.

La misura è stata introdotta come parte di una politica più ampia chiamata “Turismo in Equilibrio”, adottata nell’estate del 2021. Questa politica era già severa nei confronti delle nuove costruzioni alberghiere, ma le recenti dichiarazioni del consiglio comunale hanno chiarito che non ci saranno più eccezioni. Un nuovo hotel potrà aprire solo se un altro chiuderà, e solo se la nuova struttura sarà più sostenibile e non aumenterà il numero totale di posti letto disponibili. Inoltre, la preferenza sarà data alle strutture situate fuori dal centro città.

Nonostante queste restrizioni, negli ultimi anni sono stati autorizzati alcuni progetti che hanno portato alla costruzione di 26 nuovi hotel. Tuttavia, secondo le autorità comunali, questi saranno gli ultimi. La città conta attualmente circa 541 hotel, che offrono un totale di 40.000 camere. Con l’aggiunta delle nuove strutture, si prevede di raggiungere il limite massimo di capacità ricettiva fissato dal Comune.

Impatti e Riflessioni sulle Politiche di Contenimento del Turismo

La decisione di limitare la costruzione di nuovi hotel è solo l’ultima di una serie di iniziative intraprese da Amsterdam per gestire l’impatto del turismo sulla città. Altre misure includono la riduzione del numero di grandi navi da crociera che possono attraccare nel porto cittadino e il divieto di consumo di cannabis nelle strade. Queste politiche hanno l’obiettivo di rendere Amsterdam meno attrattiva per certi tipi di turismo, spesso associati a comportamenti problematici, e di incoraggiare una forma di turismo più sostenibile e rispettoso della comunità locale.

Il divieto di nuovi hotel, in particolare, è visto come una mossa simbolica ma significativa. Sebbene il suo impatto immediato possa essere limitato, data la già esistente severità delle politiche alberghiere, rappresenta un chiaro segnale dell’impegno della città a controllare il turismo. Ko Koens, docente di nuovo turismo urbano alla Inholland University di Rotterdam, ha sottolineato che, a lungo termine, questa decisione potrebbe portare a un aumento dei prezzi delle stanze d’albergo, ma ha anche riconosciuto la complessità del problema e la difficoltà di trovare soluzioni semplici.

La città ha anche preso in considerazione altre idee innovative, come l’introduzione di un biglietto d’ingresso per i visitatori giornalieri e la chiusura del famoso quartiere a luci rosse. Queste misure, insieme al divieto di nuovi hotel, riflettono un approccio olistico al problema dell’overtourism, cercando di bilanciare le esigenze dei residenti con quelle dell’industria turistica.

Confronto con Altre Città e Possibili Effetti a Lungo Termine

Amsterdam non è l’unica città a confrontarsi con il problema dell’overtourism. Venezia e Barcellona, ad esempio, hanno adottato misure simili per controllare i flussi turistici. Venezia sta sperimentando un biglietto di ingresso per i giorni di maggiore affluenza, mentre Barcellona ha imposto limiti agli affitti a breve termine e cercato di ridurre l’impatto delle grandi navi da crociera.

Il confronto con queste città evidenzia una tendenza crescente tra le destinazioni turistiche popolari di cercare soluzioni creative e sostenibili al problema dell’overtourism. La sfida principale rimane quella di trovare un equilibrio tra la promozione del turismo, importante fonte di reddito, e la protezione della qualità della vita dei residenti e dell’integrità culturale e ambientale delle città.

Le politiche adottate da Amsterdam potrebbero servire da modello per altre città che affrontano sfide simili. Tuttavia, è anche chiaro che non esiste una soluzione unica per tutti. Ogni città deve adattare le proprie strategie alle specifiche circostanze locali, tenendo conto delle proprie risorse, della propria cultura e delle proprie priorità.

Bullet Executive Summary

In conclusione, il viaggio sostenibile non è solo una scelta, ma una necessità in un mondo dove le città storiche e culturalmente ricche come Amsterdam si trovano a dover gestire l’impatto dell’overtourism. La decisione di Amsterdam di vietare la costruzione di nuovi hotel è un passo audace verso la preservazione della qualità della vita dei suoi residenti e la protezione del suo patrimonio culturale. Per i viaggiatori, questo sottolinea l’importanza di considerare l’impatto delle proprie scelte di viaggio e di esplorare modi per contribuire positivamente alle comunità che visitano.

Un consiglio per i viaggiatori esperti: considerate di visitare destinazioni meno conosciute o di viaggiare durante la bassa stagione. Questo non solo vi offrirà un’esperienza più autentica, ma aiuterà anche a distribuire i benefici del turismo più equamente e a ridurre la pressione sulle destinazioni più popolari. Ricordate, ogni scelta di viaggio ha un impatto. Scegliete saggiamente.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione AI
Redazione AI

Autore virtuale che seleziona e scrive le notizie redazionali. Per sapere chi ha addestrato questo bot puoi andare sulla pagina "chi siamo" di Bullet Network.

Articles: 936

2 Comments

  1. Finalmente delle misure concrete contro l’overtourism! È evidente che la città stava soffocando. Bisogna pensare alla qualità della vita dei residenti prima di tutto.

  2. Non mi sembra giusto limitare così tanto la crescita alberghiera. L’economia di Amsterdam dipende molto dal turismo, forse c’erano altre soluzioni meno drastiche.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *