Scopri la Silent Alps Bike Experience: Itinerari Unici per Ciclisti in Carnia

Esplora 700 km di percorsi mozzafiato tra le Alpi Carniche con la Silent Alps Bike Experience, un progetto del Consorzio Turistico Arta Terme che offre sfide epiche e bellezze naturali.

Share your love

  • Oltre 700 km di percorsi ciclistici suddivisi in 12 itinerari tra percorsi Hard e Soft.
  • Il percorso Sella Chianzutan – Valle di Preone attraversa la selvaggia Val di Preone.
  • Sfida epica sul Monte Zoncolan, con pendenze fino al 10%.
  • Nove strutture alberghiere attrezzate per l’accoglienza dei ciclisti, con servizi personalizzati.

La Carnia, una regione verde e poco conosciuta del Friuli Venezia Giulia, si sta affermando come un paradiso per gli appassionati di ciclismo su strada grazie alla Silent Alps Bike Experience. Questo progetto, nato dal Consorzio Turistico Arta Terme, offre una vasta gamma di itinerari ciclistici che si snodano attraverso paesaggi mozzafiato e salite impegnative. Con un totale di circa 700 km di percorsi, suddivisi tra 12 itinerari, la Carnia si presenta come una destinazione ideale per chi desidera vivere una settimana in bicicletta, alternando giorni di intensa attività a momenti di relax.

Gli Itinerari: Sfide e Bellezze Naturali

Gli itinerari proposti dalla Silent Alps Bike Experience sono divisi in due categorie: sei percorsi Hard e sei percorsi Soft. Questa suddivisione permette ai ciclisti di scegliere il livello di difficoltà più adatto alle proprie capacità e preferenze. Ogni percorso Hard ha il suo corrispettivo Soft, permettendo di alternare giornate impegnative a giornate più rilassanti.

Uno degli itinerari più affascinanti è quello della Sella Chianzutan – Valle di Preone, che offre un tuffo nella “Valle degli Orsi”. Questo percorso, già protagonista del Giro d’Italia, attraversa la selvaggia Val di Preone, un luogo dove il tempo sembra essersi fermato. Un altro itinerario imperdibile è Casera Razzo – Val Pesarina, che permette di pedalare all’interno di canyon stretti, ammirando un lago verde smeraldo alla base di imponenti montagne.

Per chi cerca una sfida, il Passo Duron – Cascate di Salino offre pendenze severe e la possibilità di ammirare le cascate di Salino, mentre il Passo Monte Croce Carnico permette di pedalare su un asfalto perfetto, attraversando territori che furono teatro di grandi combattimenti durante la Prima Guerra Mondiale.

La Sfida dello Zoncolan

Lo Zoncolan è una presenza fissa nei percorsi della Silent Alps Bike Experience. Conosciuto come una delle salite più impegnative del ciclismo mondiale, lo Zoncolan da Sutrio è inserito tra i percorsi Soft, ma non deve essere sottovalutato. Questa salita, lunga 9,5 km con pendenze che vanno dall’8% al 10%, culmina in un “muro” di 3,5 km fino alla vetta. Anche il versante da Ovaro, noto come il “Kaiser”, rappresenta una sfida epica per ogni ciclista.

Gli itinerari partono e arrivano alle Terme di Arta, dove il Consorzio mette a disposizione una guida cicloturistica specializzata. Questa guida non solo accompagna i partecipanti, ma spiega anche la varietà della flora e fauna locale, indica i nomi delle cime circostanti e racconta aneddoti sulla storia delle vallate. Tuttavia, è possibile percorrere questi itinerari anche in autonomia, godendo della libertà di esplorare la regione a proprio ritmo.

Un’Offerta Completa per i Ciclisti

Il sito silentalpsbikexperience.it offre descrizioni dettagliate dei percorsi, roadbook completi di mappe interattive, indicazioni altimetriche e tracce GPX. I circuiti ad anello, studiati per partire dalle Terme di Arta, sono pensati per intercettare e organizzare un segmento di nicchia di ciclisti che si muovono in autonomia, proponendo un’offerta completa e organizzata.

Inoltre, l’offerta bike hospitality include soggiorni personalizzati in nove strutture alberghiere aderenti al Consorzio, attrezzate per l’accoglienza dei ciclisti. Questi alloggi offrono assistenza e supporto tecnico, servizi di accompagnamento con cicloguide certificate e l’organizzazione di esperienze di degustazione, shopping e visite per scoprire il territorio.

I nostri consigli di viaggio

Per i viaggiatori occasionali, consigliamo di iniziare con uno dei percorsi Soft, come il Sella Chianzutan – Valle di Preone. Questo itinerario offre un’esperienza immersiva nella natura incontaminata, senza richiedere un livello di allenamento troppo elevato. Inoltre, non dimenticate di assaporare i piatti tipici della Carnia, come i formaggi e gli affettati, che rappresentano un vero e proprio viaggio nel gusto locale.

Per i viaggiatori esperti, la sfida dello Zoncolan da Ovaro è un’esperienza imperdibile. Affrontare questa salita leggendaria vi permetterà di mettere alla prova le vostre capacità e di vivere un momento epico nel mondo del ciclismo. Inoltre, esplorare i percorsi storici come il Passo Monte Croce Carnico, vi permetterà di combinare la passione per il ciclismo con un tuffo nella storia.

In conclusione, la Silent Alps Bike Experience rappresenta un’opportunità unica per scoprire la bellezza e l’autenticità della Carnia, pedalando attraverso paesaggi mozzafiato e sfidando se stessi su alcune delle salite più impegnative del ciclismo mondiale. Che siate ciclisti occasionali o esperti, questa esperienza vi lascerà ricordi indelebili e la voglia di tornare. Buon viaggio e buone pedalate!


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 916

One comment

  1. Wow, bellissima iniziativa! Non sapevo che la Carnia fosse così attraente per i ciclisti. Mi piacciono i percorsi bilanciati tra Hard e Soft.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *