Gran Premio Nuvolari 2024: un viaggio tra auto storiche e sostenibilità

Scopri le novità del Gran Premio Nuvolari 2024, con un percorso affascinante di 1.100 km e iniziative eco-friendly. Dal 19 al 22 settembre, un'esperienza unica tra paesaggi italiani e storia automobilistica.

Share your love

  • 300 equipaggi sfideranno un nuovo itinerario di 1.100 km attraverso l'Italia.
  • Introduzione della Coppa Nuvolari GT 2024, con Gran Turismo costruite dal 1991 al 2024.
  • Iniziative sostenibili: distribuzione di borracce in metallo e posizionamento di erogatori di acqua potabile.

Il Gran Premio Nuvolari 2024 è pronto a stupire gli appassionati di motori con un itinerario mozzafiato e numerose novità. Dal 19 al 22 settembre, le auto storiche più affascinanti faranno rombare i loro motori lungo un percorso di tre tappe attraverso panorami mozzafiato e città ricche di storia. Questo evento imperdibile per gli appassionati di automobilismo rappresenta un’esperienza unica nel segno del mito di Tazio Nuvolari, lo storico pilota e eroe della Mille Miglia.

Il percorso del Gran Premio Nuvolari 2024 è un’ode alla bellezza dell’Italia, con 300 equipaggi che si sfideranno lungo un nuovo itinerario di 1.100 km, toccando località suggestive del Paese. La prima tappa partirà dalla storica Piazza Sordello a Mantova, città natale di Tazio Nuvolari, e si snoderà lungo le strade panoramiche del Monte Baldo, del Lago di Garda e di Riva del Garda, con una pausa pranzo presso Spiaggia Olivi. La tappa proseguirà attraverso i Monti Lessini e Verona, con arrivo a Modena in Piazza Grande.

La seconda tappa, da Modena, attraverserà la Toscana, la Romagna e le Marche. I concorrenti si sfideranno tra i passi appenninici e proseguiranno verso le città d’arte di Pistoia, Siena e Arezzo. Il percorso si snoderà poi verso la Repubblica di San Marino, con un controllo timbro in Piazza della Libertà. L’arrivo della seconda tappa sarà a Rimini, in Piazza Tre Martiri, dove si terrà una serata di gala in onore di Nuvolari presso il Grand Hotel.

L’ultima tappa, da Rimini a Mantova, sarà decisiva per la classifica finale. Gli equipaggi si confronteranno con prove cronometrate a Meldola e faranno tappa a Faenza, ospiti della scuderia di Formula 1 “Racing Bulls”. Il Castello Estense di Ferrara ospiterà il pranzo prima del rientro in terra mantovana attraverso Poggio Rusco e Revere. L’arrivo trionfale è previsto a Mantova, in Piazza Sordello, dove tutto ha avuto inizio.

Novità e Iniziative Sostenibili

Il Gran Premio Nuvolari 2024 non è solo un evento di grande fascino per gli appassionati di auto storiche, ma anche un’occasione per promuovere la sostenibilità. L’organizzazione dell’evento ha introdotto diverse iniziative per ridurre l’impatto ambientale, tra cui la distribuzione di borracce in metallo ai partecipanti per ridurre l’uso di plastica. Inoltre, sono stati posizionati erogatori di acqua potabile nelle città di partenza delle tappe: Mantova, Modena e Rimini.

Una delle novità più interessanti di questa edizione è la “Coppa Nuvolari GT 2024”, un’appendice speciale riservata a un numero limitato di Gran Turismo costruite dal 1991 al 2024. Questa competizione aggiuntiva promette di arricchire ulteriormente l’esperienza degli appassionati, offrendo una varietà di vetture moderne accanto alle storiche.

Il Gran Premio Nuvolari 2024 si distingue anche per le sue partnership d’eccellenza con marchi come Red Bull, Finservice Group, Locman, Penske Cars e Wannenes. Un gemellaggio con il Racing Bulls F1 Team porterà le vetture di Formula 1 nel centro di Faenza durante la terza tappa, offrendo agli appassionati un’occasione unica per ammirare da vicino le monoposto.

Un Omaggio al Mito di Tazio Nuvolari

Il Gran Premio Nuvolari è nato per onorare la memoria di Tazio Nuvolari, il leggendario pilota mantovano scomparso l’11 agosto 1953. La sua scomparsa commosse profondamente il mondo dell’automobilismo, in particolare gli uomini della Mille Miglia, che decisero di modificare il percorso tradizionale per far transitare la gara per Mantova. Fu così istituito il Gran Premio Nuvolari, destinato al pilota più veloce, che si disputava lungo i rettilinei della pianura padana, partendo da Cremona, transitando per Mantova e arrivando a Brescia.

Dopo le quattro edizioni storiche dal 1954 al 1957, oggi si sono disputate 33 rievocazioni del Gran Premio Nuvolari, in una formula di regolarità internazionale per auto storiche. Dal 1991, i soci fondatori di Mantova Corse, Luca Bergamaschi, Marco Marani e Claudio Rossi, hanno continuato l’opera dei fondatori della Mille Miglia, consentendo ai piloti delle nuove generazioni di cimentarsi sulle vetture che scrissero la storia, rendendo omaggio al più grande e audace dei predecessori: il leggendario Tazio Nuvolari.

I Nostri Consigli di Viaggio

Partecipare al Gran Premio Nuvolari 2024 è un’esperienza unica che permette di immergersi nella storia e nella bellezza dell’Italia. Per i viaggiatori occasionali, consigliamo di approfittare delle pause pranzo e delle serate di gala per esplorare le città ospitanti, come Mantova, Modena e Rimini, e assaporare la cucina locale. Non dimenticate di portare con voi una borraccia riutilizzabile per contribuire alla riduzione dell’uso di plastica, in linea con le iniziative sostenibili dell’evento.

Per i viaggiatori esperti, suggeriamo di pianificare il viaggio con un occhio di riguardo alle tappe meno conosciute, come i Monti Lessini e i passi appenninici, che offrono panorami mozzafiato e strade perfette per gli amanti della guida. Inoltre, non perdete l’occasione di visitare il centro di Faenza durante la terza tappa, dove potrete ammirare da vicino le vetture di Formula 1 del Racing Bulls F1 Team.

In conclusione, il Gran Premio Nuvolari 2024 non è solo una celebrazione del passato automobilistico, ma anche un invito a riflettere sul futuro della mobilità sostenibile. Partecipare a questo evento significa non solo godere della bellezza delle auto storiche e dei paesaggi italiani, ma anche contribuire a un mondo più sostenibile. Buon viaggio e buon Gran Premio Nuvolari!


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 928

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *