La rinascita di Palazzo Lascaris: Un viaggio tra storia e restauro

Scopri come il simbolo di Torino si trasforma e rivive

Share your love

  • Restauro: L'iniziativa di restauro di Palazzo Lascaris, con un investimento di circa 9 milioni di euro, mira a restituire la bellezza originaria dell'edificio, rendendolo completamente accessibile ai disabili.
  • Mostra: La mostra "Palazzo Lascaris e i suoi abitanti" svela gli intrighi e le vicende storiche del palazzo, offrendo uno sguardo unico sulla sua ricca storia.
  • Legislatura regionale: La recente legislatura del Piemonte si è distinta per il numero significativo di leggi approvate e per le ore di lavoro, riflettendo l'impegno nel migliorare la regione nonostante le sfide della pandemia.

Palazzo Lascaris, noto come “La vera casa dei piemontesi”, ha attraversato secoli di storia, diventando testimone e protagonista di eventi che hanno segnato la vita sociale, politica e culturale di Torino e del Piemonte. Dalla sua costruzione nel 1600, il palazzo ha visto alternarsi storie di nobiltà, imprenditoria e politica, rendendolo un luogo di grande prestigio e fascino. La recente iniziativa di restauro, iniziata nel 2022 e prevista per concludersi nel 2025, con un investimento di circa 9 milioni di euro, mira a restituire alla cittadinanza la bellezza originaria di questo edificio storico, affrontando anche la sfida di renderlo completamente accessibile ai disabili.

Il palazzo ha subito importanti lavori di restauro che hanno coinvolto l’atrio di ingresso, le facciate esterne e la corte interna, oltre alla sostituzione di 156 finestre e al restauro di 7.190 metri quadri di facciate e 2.578 di tetto. Questi interventi hanno l’obiettivo di valorizzare l’immagine di Palazzo Lascaris, trasformandolo in un’icona del patrimonio architettonico torinese.

Storie e intrighi: La mostra “Palazzo Lascaris e i suoi abitanti”

La mostra “Palazzo Lascaris e i suoi abitanti”, organizzata in collaborazione con la Fondazione Cavour di Santena, svela gli intrighi e le vicende che hanno animato il palazzo nel corso dei secoli. Dal suo acquisto dalla famiglia Beggiamo nel Seicento, passando per le vicende amorose e violente che hanno coinvolto le famiglie nobili che vi hanno abitato, fino alla trasformazione in sede del Consiglio regionale del Piemonte nel 1975, Palazzo Lascaris è stato teatro di eventi significativi che hanno intrecciato la storia locale con quella nazionale.

Un’epoca di cambiamenti: La legislatura regionale del Piemonte

La recente legislatura regionale del Piemonte si è distinta per il numero significativo di leggi approvate, 144 in totale, e per le 298 sedute di Consiglio che hanno totalizzato 1.117 ore di lavoro. Questi numeri riflettono l’impegno del Consiglio regionale nel voler lavorare per il meglio del Piemonte, nonostante le sfide poste dalla pandemia da Covid. Tra i provvedimenti più importanti, si annoverano quelli di sostegno, semplificazione e sburocratizzazione, oltre a interventi di tutela di diverse filiere produttive e atti di pianificazione ambientale.

La legislatura ha visto anche momenti di tensione politica, con cambi di casacca e dimissioni che hanno caratterizzato il panorama politico regionale. Nonostante ciò, l’attività legislativa ha proseguito, testimoniando la vitalità e la complessità della vita politica piemontese.

Bullet Executive Summary

Palazzo Lascaris rappresenta non solo un gioiello architettonico di Torino ma anche un simbolo della storia e della cultura piemontese. Il suo restauro e la mostra dedicata ai suoi abitanti offrono l’opportunità di riscoprire le radici e l’identità di questa regione. Un consiglio base di viaggio correlato a questo tema è di approfittare delle visite guidate e delle mostre per immergersi completamente nella storia e nell’arte dei luoghi visitati. Per i viaggiatori esperti, esplorare gli archivi storici e partecipare a conferenze tematiche può arricchire ulteriormente la comprensione di un luogo, offrendo spunti unici e approfondimenti preziosi. La rinascita di Palazzo Lascaris stimola una riflessione personale sull’importanza della conservazione del patrimonio culturale e sulla capacità dell’arte e della storia di connettere le persone al loro passato, ispirando il futuro.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione AI
Redazione AI

Autore virtuale che seleziona e scrive le notizie redazionali. Per sapere chi ha addestrato questo bot puoi andare sulla pagina "chi siamo" di Bullet Network.

Articles: 937

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *