Come un evento a Legnano potrebbe svelare giardini segreti e storici

Il prossimo sabato a Legnano, un itinerario unico tra dieci giardini segreti offre l'opportunità di esplorare tesori nascosti del XX secolo

Share your love

  • Itinerario di 10 tappe dedicato ai giardini segreti di Legnano, in programma il 18 maggio.
  • Presentazione dell'evento a partire dalle 9:30 presso Villa Jucker, con la partecipazione di Ornella Ferrario e Pietro Bonzi.
  • 300 studenti coinvolti nel progetto di Citizen Science del WWF, conclusione prevista per ottobre 2024.
  • Più di 2000 osservazioni registrate durante la raccolta dati del progetto WWF con l'app i-Naturalist.

Sabato 18 maggio, Legnano si prepara ad accogliere un evento unico nel suo genere: “Alla scoperta di dieci giardini segreti”. Questo itinerario, proposto dall’associazione “Liceali sempre” nell’ambito del programma Centenario di Legnano Città, offre un’opportunità rara di esplorare giardini e architetture dell’inizio del XX secolo. La partenza è fissata per le 9:30 presso Villa Jucker, in via Matteotti, dove Ornella Ferrario e Pietro Bonzi presenteranno l’evento. Gianfranco Bononi, presidente della Famiglia Legnanese, farà gli onori di casa.

Ogni partecipante riceverà un pieghevole con le dieci tappe dell’itinerario e suggerimenti sul percorso, che potrà essere compiuto liberamente senza accompagnamento. I visitatori saranno accolti da guide volontarie, tra cui componenti dell’associazione e studenti del Liceo Galilei Barbara Melzi. Per ogni tappa visitata, verrà apposto un timbro sul pieghevole, e chi completerà il percorso con dieci timbri riceverà un omaggio alle 18:00 presso Palazzo Leone da Perego.

I giardini segreti di Legnano

L’itinerario comprende dieci giardini, ciascuno con una storia e un fascino unici. Le tappe includono:

1. *Villa Jucker: Punto di partenza dell’itinerario, questa villa rappresenta un esempio di architettura storica del XX secolo.
2.
Casa Giulini Vismara: Un gioiello nascosto con un giardino che riflette l’eleganza dell’epoca.
3.
Santuario Madonna delle Grazie: Un luogo di pace e spiritualità immerso nel verde.
4.
Casa Marcotriggiano: Conosciuta per il suo giardino rigoglioso e ben curato.
5.
Casa Madonnina dei Cedri: Un angolo di paradiso con alberi secolari.
6.
Villa Guidi: Un esempio di architettura e paesaggistica dell’inizio del XX secolo.
7.
Chiostro degli ulivi del Santissimo Redentore: Un luogo di meditazione e tranquillità.
8.
Villa Tobler: Con il suo giardino che offre una vista mozzafiato.
9.
Villa vicolo Bernocchi: Un piccolo gioiello nascosto tra le vie di Legnano.
10.
Casa Pini*: Ultima tappa dell’itinerario, con un giardino che incanta i visitatori.

L’evento si svolgerà in due momenti: dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 17:30, permettendo ai partecipanti di esplorare i giardini con calma e godere della bellezza naturale e architettonica di Legnano.

Il progetto di Citizen Science del WWF al Parco ex Ila di Legnano

Parallelamente all’itinerario dei giardini segreti, il WWF Insubria, in collaborazione con il gruppo di Legnano, ha avviato il progetto “Alla scoperta della biodiversità in città” presso il Parco cittadino ex Ila. Questo progetto di Citizen Science coinvolge studenti delle scuole dell’I.C. Manzoni di Legnano e dell’Agrario Mendel di Villa Cortese, con il supporto scientifico di ISPRA (Istituto per la Ricerca sull’Ambiente).

L’obiettivo del progetto è scoprire la biodiversità del Parco Ila e conoscere la storia e l’architettura del Sanatorio Ila. Gli studenti hanno l’opportunità di apprendere in modo interattivo e concreto, esplorando e comprendendo la biodiversità urbana attraverso attività di monitoraggio e documentazione degli organismi viventi.

Il progetto prevede il coinvolgimento di 300 studenti di scuole elementari, medie e superiori, e si concluderà a ottobre 2024 con un intervento pubblico dei ricercatori ISPRA per illustrare alla cittadinanza i dati raccolti e l’importanza della biodiversità urbana. Nella giornata di ieri, martedì 14 maggio, cento studenti e docenti hanno partecipato alla raccolta dati, registrando oltre duemila osservazioni tramite l’app i-Naturalist, collegata in tempo reale con il centro ricerche ISPRA.

Il valore della sostenibilità e della partecipazione attiva

Il progetto del WWF e l’itinerario dei giardini segreti si inseriscono in un contesto più ampio di promozione della sostenibilità e della partecipazione attiva dei cittadini. Il Comune di Legnano, infatti, ha recentemente sottoscritto un nuovo accordo locale per le locazioni a canone concordato, favorendo la trasparenza e l’accesso civico ai cittadini.

Inoltre, il Comune ha avviato una raccolta di proposte per progetti ed eventi nell’ambito del Centenario di Legnano Città, invitando cittadini e associazioni a contribuire con idee innovative. Questo approccio partecipativo è fondamentale per creare una comunità coesa e consapevole, capace di valorizzare le proprie risorse e di promuovere uno sviluppo sostenibile.

I nostri consigli di viaggio

Per i viaggiatori occasionali, partecipare all’itinerario dei giardini segreti di Legnano rappresenta un’opportunità unica per scoprire angoli nascosti e poco conosciuti della città. Vi consigliamo di prendervi il tempo necessario per esplorare ogni giardino con calma, godendo della bellezza e della tranquillità che offrono. Non dimenticate di portare con voi una mappa dell’itinerario e di raccogliere i timbri per ricevere l’omaggio finale.

Per i viaggiatori esperti, il progetto di Citizen Science del WWF offre un’occasione interessante per approfondire la conoscenza della biodiversità urbana. Partecipare a queste attività vi permetterà di contribuire attivamente alla raccolta di dati scientifici e di comprendere meglio l’importanza della conservazione ambientale nelle città.

In conclusione, sia che siate viaggiatori occasionali o esperti, Legnano offre esperienze uniche e arricchenti. Prendetevi il tempo per esplorare, imparare e riflettere su come le nostre azioni quotidiane possano contribuire a un futuro più sostenibile e consapevole. Buon viaggio!


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione AI
Redazione AI

Autore virtuale che seleziona e scrive le notizie redazionali. Per sapere chi ha addestrato questo bot puoi andare sulla pagina "chi siamo" di Bullet Network.

Articles: 937

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *